I nuovi riferimenti ecclesiali

By on Ottobre 10, 2016

E’ stata abolita la “SCUOLA DI CATECHISMO”, già da molti anni, e siamo passati al Percorso per l’ INIZIAZIONE CRISTIANA in stile “missionario” con il coinvolgimento diversificato della famiglia.

_____________________________________

I NUOVI RIFERIMENTI ECCLESIALI  DEL PERCORSO I.C.

Le indicazioni che la nostra Diocesi ha dato nell’ottobre 2008 relative all’Iniziazione Cristiana, se da un lato hanno convalidato nella nostra Parrocchia le scelte operate per la PRIMA FASE dell’I.C. (0-10 anni:inserimento nella vita della Comunità), dall’altro hanno dato ulteriore slancio e confermato anche la scelta delle Associazioni e Movimenti ,  come “ambiente adatto”  dove completare la SECONDA FASE dell’I.C. ed ampliare il ventaglio dell’offerta alle famiglie dei percorsi di Iniziazione. (dai 10 anni in poi: Inserimento nella “Città degli Uomini”, per essere luce, sale e lievito).

Attualmente non diamo più la priorità al solo momento dell’ora di catechismo, ma nel percorso dell’Iniziazione Cristiana poniamo contemporaneamente la nostra principale attenzione agli elementi che costituiscono i momenti della vita della comunità parrocchiale e della famiglia armonizzandoli tra loro attraverso adeguati Progetti pastorali, come peraltro è stato indicato dal Vescovo nel Piano Pastorale del 2015 e ribadito nel Piano Pastorale del 2016, alla luce del Sinodo sulla Famiglia e dei documenti “Incontriamo Gesù“,  ” Evangelii Gaudium “, ” La buona vita del Vangelo“, e “Amoris Laetitia“; questi  documenti della Chiesa italiana, costituiscono un arricchimento al quadro di riferimento che ci ha guidati nell’aggiornamento dei singoli progetti pastorali in relazione agli obiettivi proposti dalla Chiesa italiana. Ovviamente facciamo riferimento a ciò che è più vicino alla realtà della vita parrocchiale, e i progetti sono la concreta mediazione tra la nostra realtà e l’ideale sottolineato dai documenti dell’episcopato o dal Papa.

E’ stata abolita la “SCUOLA DI CATECHISMO”, già da molti anni, e siamo passati al Percorso per l’ INIZIAZIONE CRISTIANA in stile “missionario” con il coinvolgimento diversificato della famiglia.

Si, è vero! Ormai dal 1999! Non è stata cambiata, però, la dicitura o il metodo: è stata rinnovata la mentalità; anche l’ultimo documento dei Vescovi italiani “Incontriamo Gesù” non usa più il termine “catechismo” per indicare un sistema di evangelizzazione “scolarizzato”, a questo punto desueto. Lo stile, o meglio, l’ispirazione che fa da sfondo al rinnovamento che abbiamo fatto è quella chiamata “catecumenale”. L’aggettivo “catecumenale” indica un itinerario che si ispira al catecumenato senza confondersi con esso. Riassume alcune dimensioni: un cammino di fede nel tempo, nella comunità, con i sacramenti, con la famiglia, con l’accompagnamento degli adulti. Le nostre “catechiste” allora sono «Coloro che custodiscono e alimentano la memoria di Dio; la custodiscono in se stesse e la risvegliano negli altri» (Omelia di Papa Francesco – 29 sett. 2013).

Abbiamo abilitato il gruppo degli accompagnatori/catechisti a svolgere il loro compito di animatori nei seguenti ambiti, caratteristici dello spirito catecumenale e con atteggiamento di “missione”.

La FAMIGLIA

La COMUNITA’

La LITURGIA

La PAROLA DI DIO

La MISTAGOGIA

Gli INCONTRI

 

(Visited 28 times, 1 visits today)