Le iscrizioni ai percorsi della I.C.

By on Ottobre 11, 2016

Diciamo ai genitori che i Percorsi della I.C., in questa Prima Fase, sono costituiti da due momenti d’incontro settimanali.

____________________________________

LE ISCRIZIONI AI PERCORSI DELLA INIZIAZIONE CRISTIANA

Le iscrizioni ai percorsi sono fondamentali perchè ci permettono di incontrare i genitori, molti  li avevamo visti sei anni prima per il Battesimo….

Ogni anno, ai genitori che per la prima volta vengono ad iscrivere i loro bambini ai percorsi della I.C., presentiamo tutto il progetto. Raccontiamo ai genitori non soltanto la struttura “non scolastica” dei percorsi ma soprattutto ci preoccupiamo di dare a loro una visione d’insieme per un approccio “pre-fede”: in questo modo  cerchiamo di rendere presente lo spirito missionario di pre-evangelizzazione o di evangelizzazione a seconda delle persone. Molti scoprono “un mondo” !!!… e ne rimangono entusiasti. Viene loro dato il primo annuncio dell’amore di Dio che si rivela nella presenza di Gesù in mezzo a noi e che illumina il nostro vivere con la sua Parola e la sua stessa vita. Amore di Dio che i bambini e le famiglie potranno progressivamente scoprire ed anche sperimentare, accompagnati da progetti specifici, attraverso una precisa scansione annuale. Vengono poi descritti i vari segni liturgici dei passaggi da un anno all’altro.

Diciamo ai genitori che i Percorsi della I.C., in questa Prima Fase, sono costituiti da due momenti d’incontro settimanali.

1 – Il primo momento d’incontro dell’I.C. e il più importante è quello in cui i bambini con le famiglie si riuniscono nell’assemblea domenicale e festiva per la lode di Dio nella celebrazione dell’Eucarestia. Questo incontro costituisce la prima esperienza di “vita insieme” soprattutto per i bambini che battezzati 6 anni prima, entrano e vedono un modo “nuovo” di stare insieme:  la quantità delle persone presenti, la partecipazione alla liturgia diversificata per età, il clima di famiglia caratterizzato dai pianti dei piccolini e dal gioioso brusio generato dai bambini più grandicelli, i simboli liturgici, i canti, i suoni, i colori… costituiscono un linguaggio nuovo (per i piccoli curioso e affascinante…) nel quale progressivamente saranno inseriti (iniziati). Questo incontro domenicale è fondamentale!

2 – Il secondo momento della I.C. Accanto a questo primo momento invitiamo i genitori a portare i bambini anche in un altro giorno della settimana a secondo dell’anno di iscrizione. Sarà il momento in cui le catechiste metteranno i bambini a contatto più diretto con la Parola di Dio sia dell’AT che del NT, Sacra Scrittura, luce e guida ai nostri passi. Parola vivente in Gesù, raccontata dal Vangelo. Le catechiste sono state abilitate a prestare il loro servizio missionario con il metodo della “lectio divina” adattato all’età ed alle esigenze dei bambini, ovviamente, con una struttura comune ai quattro anni.

Assicuriamo i genitori che non li lasceremo soli nel percorso di educazione alla fede: saremo accanto a loro anche con il Progetto “5′ Minuti per la mia Famiglia”, che “rinforza” e permette di rielaborare in famiglia quanto i bambini ed anche gli adulti che hanno partecipato alla Messa domenicale hanno sentito di Gesù, attraverso un linguaggio univoco parrocchia – famiglia.

“E dopo il quarto anno, che fate per i bambini?” . A questa frequente domanda, che esprime il desiderio o la preoccupazione per il futuro dei figli, risponderà il nuovo ambiente comune a tutte le parrocchie cittadine: il Centro Giovanile, con un Progetto specifico diversificato per età e guidato d. P. Luigi e dal nutrito gruppo di animatori. I ragazzi dagli 11 anni in su entreranno nella Seconda Fase della I.C. In quel contesto sarà il “gruppo di appartenenza” a disegnare le attività e a far da guida alla crescita globale del ragazzo, dell’adolescente e del giovane.

 

(Visited 29 times, 1 visits today)